DIVERSE VISIONI BLOG

“a chi vuole saper del tuo passato, tu rispondi così, con una bugia, dì che vieni da lì, da un mondo


…questo è uno dei versi di “Un mondo raro”, canzone di Fabrizio Cammarata ed Antonio Di Martino tra quelle dell’ omonimo spettacolo dedicato alla vita di Chavela Vargas. Alla vita e all’incanto per essere precisi. Ed è questo il mondo in cui si entra attraverso Un mondo raro, una culla, una terra natale, una carezza fatta per l’anima ferita dalla nostalgia. Ed è questo l’obiettivo primo di Diverse Visioni: offrire uno spazio della condivisione in cui ci si possa sentire al riparo dal tempo della sofferenza e della precarietà almeno per la durata di uno spettacolo. L’incrocio degli immaginari fa sì che parole e musica, che raccontano una storia latino-americana e provengono da un repertorio latino- americano, rimbalzino e si aprano a nuove visioni, a nuove storie che sono anche quelle degli occhi di chi guarda da una linea di frontiera. Frontiera è dove il senso e la sua costruzione non sono più univoci o scontati, ma stanno da una parte e dall’altra dell’ascolto e dell’incomprensione, della coincidenza e dell’intraducibilità. Per Diverse Visioni, ogni spettacolo è un’occasione, per inventarsi, per scoprire una parte di sé che può incontrare altri mondi. Ibrahima vuole “fare” video, e Mamadou vuole “fare” musica. L’incontro con Fabrizio ed Antonio è stata l’occasione per fare nascere queste domande e quest’intervista.



UN MONDO RARO – Vita e incanto di Chavela Vargas

di e con: Fabrizio Cammarata e Antonio Di Martino regia: Giuseppe Provinzano Sound & light designer: Francesco Vitaliti pupi e costumi:Igor Scalisi Palminteri Voci di: Filippo Luna, Chiara Muscato, Giuseppe Provinzano, e Gisella Vitrano

#teatro #teatrocannzone

21 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now