5discorsiXdistruggereMe

2

5 DISCORSI X DISTRUGGERE ME

ideazione e drammaturgia: Margherita Ortolani

regia: Margherita Ortolani in collaborazione con Dario Muratore

con: Margherita Ortolani

e con: Roberto Cammarata (chitarra elettrica) & Simona Norato (voce, piano, sampler, loop station, drum machine, timpano)

musiche: Roberto Cammarata, Simona Norato

scene e costumi: Vito Bartucca

produzione: BLITZ

in collaborazione con: Piccolo Teatro Patafisico, I Candelai, Fat Sounds

con il sostegno di Ravenna Teatro – residenza artistica presso Vulkano, (Ravenna) di Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro

5 testi

5 poesie

5 apparizioni che affiorano da un «al di là» qualsiasi e prendono parola per dire le cose più segrete e poi scomparire nuovamente nel nulla. Distruggere è smontare i pezzi, isolarli, guardarli e accoglierli, rintracciarne il dolore ed il canto.

5 discorsi per distruggere me è un concerto poetico. Il progetto nasce da una sensazione di perdita apparentemente inesprimibile che si trasforma in un’elaborazione di scrittura, una tensione al senso in cui le parole sono segni, tracce giocate dentro campi di forze. Ogni “discorso” affianca, ma anche, ignora o esclude gli altri discorsi. Indubbiamente c’è un luogo dell’anima che chiameremo Palermo, che determina i rituali, che determina le strategie discorsive, che determina i silenzi e i suoni. Ogni testo ha un legame con la città. Attraversiamo così la notte dei vicoli splendida e nobile, ma anche fetida di abbandono e di piscio, la confusione mattiniera delle anime che si aggiungono ad anime in un pandemonio traslucido tra passato e futuro, una conca d’oro mitologica tagliata a metà dalla disillusione e la waste land dei quartieri disperata, ma con dentro un sogno. Il risultato è un ritmo polifonico in cui pochissimi elementi scenici creano unità. Cinque discorsi. Come sono cinque le dita di una mano. L’arto amputato che continua ad esistere anche quando è perduto per sempre.

Lo spettacolo è tra i progetti sostenuti, con l’importo del fondo di emergenza per lo spettacolo durante la pandemia, da Ravenna Teatro/Teatro delle Albe. 

Leggi qui la recensione di Vincenza Di Vita su Ateatro.

Nell'ambito della Manifestazione “Accendiamo una luce ...“ promossa e patrocinata dall'Assessorato alle Culture del Comune di Palermo - Area delle Culture - Palazzo Ziino - nel gennaio 2021 sono state realizzate due puntate in versione audio pensate appositamente per lo streaming.

Leggi qui la recensione di Vincenza Di Vita su Ateatro.